Scheda 542 - Milizia dell'Immacolata Zona Bagheria

Vai ai contenuti

Menu principale:


SK 542 - A p. Floriano Koziura, Niepokalanòw Mugenzai no Sono, 2 XI 1933

Maria!   Caro Padre!  Solo oggi posso ringraziare lei, gli altri Padri e amati Fratelli per la gioia che mi hanno procurato facendomi passare in rassegna i sentimenti di amore verso l'Immacolata espressi nei fogli che mi sono stati inviati.  La prego di dire ai cari Fratelli che non abbiano affatto paura di amare troppo l'Immacolata, dato che - come si è espresso il nostro P. Guardiano [Cornelio Czupryk] - non L'ameremo mai nel modo come L'ha amata Gesù.  Ebbene, tutta la nostra santità consiste nell'imitare Gesù.  Chi si avvicina a Lei, per ciò stesso si avvicina a Dio, solo che lo fa percorrendo una strada più breve, più sicura, più facile.  Se avessi tempo a disposizione, risponderei volentieri personalmente ad ognuno dei Fratelli, almeno con qualche parola, perché alcuni di essi mi hanno rivolto anche diverse domande.  Ma non mi è possibile.  Perciò l'Immacolata stessa diriga ognuno di loro, li custodisca sempre, faccia suoi questi cuori e non li restituisca, anche se qualcuno, in seguito, volesse riprendersi il proprio.  Vostro    fr. Massimiliano M.      PS - Abbiamo ricevuto l'assegno di 8.500 franchi dalla Banca Commerciale. Era intestato: “Fr. Massimiliano Kolbe”. Dato che in banca sono abituati ormai alla firma: “P. Massimiliano”, potrebbero esserci delle difficoltà, dato che gli impiegati della banca non comprendono il polacco. Sarà meglio, quindi, scrivere come in passato: “P.”, benché in realtà sia anch'io un “frate minore”.  Accludo quanto ho trovato in La Croix sul nostro conto.  Sono arrivati i numeri del Rycerz e la lettera.  Fr. Venanzio mi ha rammentato nuovamente la festa della “Mediazione Universale della Madre di Dio” e Niepokalanej w hołdzie1. Farò di tutto per dare il mio contributo nei limiti delle possibilità. Auguro a lui quello che egli stesso augura a me.  Fr. Basilio mi chiede una immaginetta con la mia firma. L'immaginetta richiesta sia ogni quadro dell'Immacolata, ogni Sua statua a Niepokalanów, mentre la firma e “l'incoraggiamento al bene” sia il Suo sguardo.  Diveniamo sempre più di Lei. Ecco tutta la nostra filosofia.  La stessa cosa vale anche per fr. Leone.  Dato che a Niepokalanów i Fratelli hanno visto i miei difetti, confido che pregheranno con maggior fervore perché anch'io mi converta, mi converta sempre di più e divenga sempre più perfettamente proprietà dell'Immacolata.  Come va il problema indiano2? Diriga l'Immacolata.  Ai “figlioletti”3 e al “fiordaliso”4 dell'Immacolata, Ella stessa, attraverso la s. Obbedienza, indichi in quale modo debbono manifestare a Lei l'amore in ogni istante  L'Immacolata ricompensi fr. Salesio per le consolanti notizie.  Chi non avesse la volontà di servire l'Immacolata farà meglio ad abbandonare il Suo recinto.  Il nostro p. Guardiano, a quattr'occhi, ha richiamato la mia attenzione sulla lettera di fr. Salesio scritta il 9 IX 1933, in cui si lasciava andare a qualche critica verso i sacerdoti polacchi, mentre tralasciava di sottolineare la numerosa presenza di sacerdoti zelanti.    fr. Massimiliano  

[Allegato]  “In Giappone i Frati Minori Conventuali polacchi hanno una missione a Nagasaki.  Essi possiedono pure una propria stampa, perfettamente organizzata per scopi missionari.  Fra queste pubblicazioni essi stampano in lingua giapponese la rivista Il Cavaliere della Vergine Immacolata.  La medesima rivista viene pubblicata in Polonia, con la tiratura di mezzo milione di copie” (Da La Croix, 30 maggio 1933).    

Nota 542.1 In omaggio all'Immacolata - fr. Venanzio Zarzeka, presidente del Circolo della M.I. dei fratelli di Niepokalanòw, aveva intenzione di pubblicare un libro contenente i ringraziamenti all'Immacolata per le grazie ottenute per sua intercessione, allo scopo di presentare, con questo mezzo, nuove prove della sua mediazione -cf. pure SK 390 647 .
Nota 542.2 Il progetto per la fondazione di Amalam ad Ernakulam, in India.  
Nota 542.3 Il gruppo Dzieci Maryi (Figli di Maria) era diretto da fr. Salesio Mikolajczyk - cf. pure SK 609.  
Nota 542.4 Con ogni probabilità si tratta di fr. Edoardo Naworski.  


Torna ai contenuti | Torna al menu