Scheda 606 - Milizia dell'Immacolata Zona Bagheria

Vai ai contenuti

Menu principale:


SK 606 - A fr. Alfonso Stepniewski, Niepokalanòw    Niepokalanòw giapponese, 21 XI 1934
 
Caro Fratello,  Invio una manciata di osservazioni in risposta alla lettera del 27 X sul problema del quotidiano1.  Ad una simile distanza di luogo e di tempo non ho la possibilità di addentrarmi nei particolari, perché non conosco le vostre attuali situazioni.  Ecco, quindi, solo alcune osservazioni di carattere generale.  Innanzi tutto, secondo il mio parere, è necessario iniziare con un quotidiano piccolo, modesto sotto ogni aspetto, non esclusa la propaganda.  Anzi, bisognerebbe avvisare che l'edizione giornaliera durerà un mese. Se poi l'esperimento corrisponderà alle previsioni, allora si andrà avanti. Anche il primo numero del Rycerz era partito con l'annuncio di un avvenire incerto.  In secondo luogo, non bisognerà mai perdere di vista lo scopo di questo primo quotidiano della M.I., e cioè far entrare l'Immacolata in masse sempre più vaste; quindi, freschezza di notizie e prezzo modico (ad esempio 2 gr.?).  Un formato ridotto (ad esempio, la metà del numero di prova che mi è stato mandato), indispensabile per ottenere un prezzo così basso, non deve scoraggiare. Notizie brevi, ma numerose, e illustrazioni. E soprattutto fare attenzione che le notizie siano le più recenti possibili.  Per la distribuzione: fare affidamento più sui venditori ambulanti che sulla spedizione a destinatari singoli (a questo genere di abbonati non si riuscirà certamente a spedirlo al prezzo di 2 gr.).  Nelle città più grandi: incaricare dei rivenditori (alcuni membri della M.I., oppure un circolo della M.I.2) che verranno retribuiti in base alla quantità di copie vendute. I ragazzi che percorrono la città in lungo e in largo con il quotidiano avrebbero la possibilità di vivere di esso e fors'anche di istruirsi.  Qui non ho gli elementi precisi per compilare una specie di preventivo, magari soltanto dimostrativo. Ma, ad esempio, per una copia:  1) posta (in pacchi) 1/4 di grosz  2) distribuzione (il venditore principale può avere numerosi dipendenti e deve avere la possibilità di dare qualcosa anche a loro; perciò) 1/2 di grosz  3) carta 1/2 di grosz  4) redazione e stampa 3/4 di grosz    [totale] 2 groszy   La tiratura iniziale: almeno 30.000 copie, altrimenti i costi redazionali non permetteranno di ottenere notizie recentissime.  Di questa malattia è morto, a quanto pare, Polska2 (e prima ancora Polak-Katolik3).  Il titolo: Mały Ilustrowany Dzienniczek [= Il Piccolo Giornalino Illustrato], la sigla: MID.  Inoltre, la pubblicazione non dovrà essere interrotta la domenica.  Ad ogni modo, l'Immacolata stessa rivelerà la Sua Volontà attraverso i Superiori. L'Immacolata vi benedica    fr. Massimiliano M. Kolbe

Nota 606.1 Su questo argomento si veda pure SK 590.  
Nota 606.2 Polska (Polonia), quotidiano (inizialmente settimanale) cattolico, non legato a partiti politici, pubblicato a Varsavia dal febbraio 1929.  
Nota 606.3 Cf. SK 163, nota 3.
Torna ai contenuti | Torna al menu